sabato 24 febbraio 2018

ADDIO A FOLCO QUILICI, ECOLOGISTA PRO-PONTE

Un omaggio doveroso ad un grande che oggi ci ha lasciato: Folco Quilici, documentarista di fama mondiale, ecologista, ma soprattutto uomo libero. Tanto libero da sottrarsi ai facili e comodi intruppamenti, non mettendo mai il proprio cervello all'ammasso. E schierarsi apertamente a favore del Ponte sullo Stretto. 

Riportiamo, di seguito, una parte di un suo famoso intervento al proposito:


Un apologo che mi sono divertito a inventare, narra del tempo lontano in cui sulle pendici di un rilievo nei pressi di un corso d’acqua, viveva una comunità di rozzi pastori. Tra il monte e il fiume (il colle Campidoglio e il Tevere) essi imponevano pesanti balzelli a chi approfittava dell’unico guado per andare da sud a nord, e viceversa. Quel guado, spesso non praticabile, era un passivo per tutti. Sino al giorno in cui uno dei locali propose di abbattere alcuni alberi sulle rive, legarli insieme e costruire quanto poi sarebbe stato chiamato un ponte. L’ignoto artigiano trovò ogni genere di opposizione, in chi diceva che l’opera sarebbe costata troppa fatica, in chi si lamentava perché era affezionato all’ombra del bosco e in chi temeva che i pesci si sarebbero spaventati; e in chi, addirittura!, temeva l’ira degli Dei offesi dall’arroganza dell’uomo che osava unire quanto loro avevano diviso. Questi oppositori vennero appoggiati dai più violenti e incolti della tribù, ma alla fine il saggio innovatore trovò alleati preveggenti e riuscì a costruire il suo ponte. La situazione cambiò e là dove, attorno l’incerto guado, vivevano solo pochi miserabili, la storia scrisse la vicenda di una trasformazione millenaria perché, con quel ponte, era nata Roma. All’uomo capace di cambiare la storia fu imposto il nome di Pontifex, creatore di ponti; pontefice, carica in certe occasioni più importante di quella dell’imperatore."


L'intero articolo QUI




domenica 4 febbraio 2018

RFI e Anas 

spingono per realizzare il Ponte sullo Stretto


RFI ed ANAS si sono dichiarati recentissimamente favorevoli alla realizzazione del Ponte. Lo si legge su FERROVIE.INFO

In pratica, Maurizio Gentile, amministratore delegato di RFI  ha affermato che Il ponte sullo Stretto, che deve garantire continuità territoriale, è un’opera sulla quale RFI si debba posiziona in termini positivi.  Gianni Vittorio Armani, ha ricordato che in Sicilia vivono circa 1/10 degli italiani, un numero di abitanti pari a tutta la Danimarca, per i quali una forma di connessione va pensata.

Pareri più che autorevoli, rispetto ai quali occorrerebbe riflettere a lungo rispetto a quanto si è già fatto e si è inopinatamente interrotto.

venerdì 12 gennaio 2018

martedì 9 gennaio 2018

STRAORDINARIE IMMAGINI AEREE DELLO STRETTO DI MESSINA.. ANCORA SENZA PONTE.. SPERIAMO PER POCO!








domenica 17 dicembre 2017

Interessante e condivisibile articolo sul Quotidiano di Sicilia del 15 dicembre 2017

Non c'è il Ponte né tutto il resto


.........
Dallo Stretto sono passate, inoltre, quasi 6 milioni di tonnellate di merci, in crescita del 6,15% rispetto al 2015, ed è un dato molto vicino al 2012, anche se ancora distante dai numeri di metà anni duemila, quando le merci transitate erano circa 10,6 milioni di tonnellate.
Paolo Beria, professore associato in Economia dei trasporti al Politecnico di Milano, ha scritto un articolo per la lavoce.info, stimando i benefici che potrebbero derivare dalla costruzione del Ponte. Ci sono i vantaggi relativi alla lunga percorrenza in risparmio di tempo per le merci (“quantificati in 1-1,5 h per gli automezzi, rispetto ai tempi dei traghetti”) da soppesare sul “valore del tempo” e sul volume di traffico in gioco. In particolare, si considera un valore pari a 2-4 euro/ora/tonnellata, anche se si tratta di numeri “molto variabili, che dipendono dal tipo di prodotto: risparmiare un’ora per un tonno fresco o per un pomodorino di Pachino vale molto di più rispetto al risparmio per una tonnellata di benzina prodotta a Priolo”.
.......... (LINK)

sabato 25 novembre 2017

IL POLITECNICO DI MILANO SPIEGA IL PONTE


Un interessante filmato che spiega tutto sulle analisi strutturali compiute dal Politecnico di Milano sul Ponte. Ad uso e consumo degli strutturisti da forum o da bar, che ancora oggi affermano, sulla base delle loro personalissime convinzioni, che il Ponte "non si può fare".... Ed intanto, tutto il mondo copia le soluzioni progettuali studiate appositamente per il Ponte sullo Stretto....